lunedì 27 marzo 2017

Lei

La sua voce rifletteva
il rumore del mare,
l'impeto dei suoi movimenti,
un mare in tempesta,
la dolcezza infinita,
un mare calmo

Piena di vita e di ricordi
era Lei,
che si dipanavano in fuochi
di luce vera

Strade calpestate,
tra polvere e fango,
tra magie e arcobaleni

L'aspettavo
ed è arrivata
Ha aperto la porta senza bussare
perché era con me,
dentro di me...





Nessun commento:

Posta un commento