martedì 19 gennaio 2021

Farfalle

Farfalle 

bussavano al tuo cuore.


Parole incantate,

cercate e bramate.


E lì,

l'amore...




mercoledì 13 gennaio 2021

Illudersi

 Sono un uomo ingenuo io,

ad essere convinto che se hai 100 e doni 100,

se hai zero e doni tutto quello zero,

sei un’anima sublime,

da amare e tenere stretta.


Sono un uomo ingenuo io,

in questo mondo di perenni indecisi,

a credere che il sì sì, no no

dovrebbe essere la regola 

e non l’eccezione.


Sono un uomo ingenuo io,

a pensare che uno più uno fa due,

ma un bacio più un altro bacio non fanno mai due baci.

Ma Uno. 


Sono un uomo ingenuo io,

nell'illudermi che tra la ferocia del mondo,

il rumore delle urla gridate,

camminare mano nella mano,

sussurrandosi tenerezze e desideri,

nel gelido inverno di un anno infelice,

sia la ricetta e la cura,

per sconfiggere paure e angosce...




venerdì 8 gennaio 2021

La morte della parola

Reclutamento

Coprifuoco

Battaglia

Guerra


Il linguaggio bellico

ha oramai inebriato

maleficamente tutto.

E tutti.

La parola è stata violentata,

stravolta, corrotta.


Ora non rimane 

che il canto dei poeti,

immersi tra i loro baci, abbracci e carezze,

la follia contagiosa dei bambini,

e le grida afone di chi non si arrende,

alla morte della parola...




venerdì 1 gennaio 2021

Capodanno

C´è chi resta e chi non torna,

chi parte e chi riparte.

Cose perdute e ritrovate,

forse mai andate.


Siamo vivi.

Ancora oggi.

Ed è questo il capodanno

al quale dedicare sole pace e amore...





domenica 27 dicembre 2020

Vivere

Vivo la vita,

provo a r-esistere;

libri consumati dal tempo,

legna che arde cantando,

vinili gracchianti.

Osservo, navigo,

ingoio tempeste.


Tra il nulla e il tutto,

è una abitabile e luminosa terra di mezzo,

la mia poesia.




venerdì 18 dicembre 2020

Deliri

 Che poi in mezzo ai deliri, 

alle verità della televisione, 

agli insulti spacciati per opinioni,

ci sarebbero pure i Baci.
 
Forse, dico forse,
(ma non ascoltate i poeti),
amarsi
sarebbe un buon vaccino.
Contro la dispersione del senno.
 
Marc Chagall

 


mercoledì 9 dicembre 2020

Gli annegati

                                                                        Gli annegati;

le scarpe di vite disperse
in quel mare così immenso.

Ora rimane solo
una triste ballata.
Del libeccio che porta polvere.
Che cosparge i visi.
Di vergogna.